Mi domando

half-moon-at-dark-night-widescreen-wallpapersQuando siamo in cameretta la sera,

per la lettura delle favole prima del sonno,

quando le lampade sono spente, tranne la stella cadente con le sue deboli lucine colorate, appena percepibili, che accende per noi il Natale anche ad aprile,

e la voce diventa bassa per conciliarle il sonno,

e il respiro diventa più profondo,

e le palpebre di entrambi si fanno sempre più pesanti,

c’è un momento in cui Bambola ha lo sguardo perso nel vuoto.

Per poi riaccendersi in una silenziosa lotta fra veglia e sonno profondo di bimba,

E continua intermittente, fino a fermarsi nel riposo sereno e sospirato, che lascia una striscia di ciglia appoggiata sulle guance rotonde.

E io la guardo, in questa piccola battaglia e la veglio per un po’, per essere sicura che dorma bene.

E mi domando cosa veda con quegli occhi nell’istante esatto prima del sonno, e quali sogni stiano iniziando dentro a quelle ciglia.

Annunci

7 pensieri su “Mi domando

  1. Caro, sei strepitosa: hai praticamente riscritto il testo di una delle mie canzoni preferite, composta da un padre, ma che dice esattamente quello che dici tu..e che in tante ci domandiamo..
    trova un minuto e ascoltala! si chiama: Serrande Alzate. : http://youtu.be/yDItQBh8u9A

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...