Rinuncia al valore estetico dell’albero di Natale

ChristmasTree

Che il nostro albero di Natale è una mezza schifezza già si è saputo.

Bambola ha provveduto proprio ieri a tirar giù l’ultimo fiocco superstite che stava lì, tutto solo, un po’ timido.

Poi è arrivata lei e SDRAAAN! Lo ha sradicato di netto, incollandosi pure un paio di pallette dorate.

E così il povero albero (già decorato dai 70 cm in su perché sotto era già passata lei) ora è quasi nudo.

Per di più abbiamo anche una new entry.

Ovvero non ci si possono mettere i pacchi sotto.

No.

Perché la Bambola, appena ne vede uno, comincia a dire a ripetizione semi-ipnotica “‘i-ca-li, i-ca-li, i-ca-li, i-ca-li, i-ca-li, i-caaaa-liiii” (Leggi: voglio quel regalo, è mio, voglio quel regalo, è mio, voglio quel regalo, è mio. Tutto ciò che giace in questa casa dai 70 cm in giù è di mia assoluta e incontestabile proprietà).

Abbiamo provato con il primo pacco ma abbiamo rapidamente rinunciato, compiendo una veloce quanto strategica operazione di distrazione della Bambola, al fine di far scomparire la natalizia scatola che altrimenti sarebbe stata presa, strappata, aperta e poi distrutta; per poi grandemente apprezzare con ogni probabilità più l’involucro di cartone che il suo contenuto.

Ne concludo una sola cosa: non dare nulla per scontato quando ti gira intorno una unenne.

Annunci

2 pensieri su “Rinuncia al valore estetico dell’albero di Natale

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...