La peggiore settimana dell’anno

zen-stones-ii

Lunedì è iniziata quella che passerà alla mia storia come la peggiore settimana dell’anno.

Seguire i nuovi lavori d’urgenza nella casa appena ristrutturata è agghiacciante.

Se esiste un Dio dei discendenti condominiali, beh! Che se ne vada a quel paese, perché di quello del mio palazzo se ne è altamente fregato.

In ogni caso abbiamo archiviato il primo giorno di lavori, e pure il secondo e, dopo aver visto la resina bianca immacolata sventrata con la mazzafionda, per poco non vengo meno.

Non pensare, non pensare, non pensare. Il mio nuovo mantra.

Oooom. Oooom, mi ripeto, indice contro pollice, per circa un paio d’ore al giorno manco fossi una divinità buddista.

Nel frattempo Bambola, che praticamente con gli operai in casa ci è cresciuta e che in comune col Buddah c’ha solo la panza, se la gioca, ballonzola e soprattutto scofana placida e ignara come se nulla fosse.

L’innocenza dei bambini.

Certe volte vorrei essere lei.

Ma secondo voi, quando il delirio attorno a te diventa un vortice, devi cominciare a girare su te stessa per accompagnare il movimento, oppure devi stare ferma e aspettare che passi?

Annunci

2 pensieri su “La peggiore settimana dell’anno

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...