Le magie hanno vita breve

Qualche giorno fa ho trovato una splendida strategia per far addormentare la pupa.

Abbiamo questa palla di plastica colorata che, se spingi un pulsante, emette una luce che cambia colore e proietta delle stelline sul soffitto o sui muri. Se schiacci un altro pulsante attacca con una serie di cantilene che farebbero addormentare pure un cavallo, le quali terminano con un traditore suono di acqua che scorre e di bolle. In pratica un’arma letale.

La prima sera dunque ho portato bambola sul lettone e ho spinto i due pulsanti, creando immediatamente l’ambiente magico da fiaba, la luce bluastra, la musica lenta e ipnotizzante.

Lei è rimasta estasiata nel vedere un cielo materializzarsi sul muro e con i suoi occhi stupiti lo guardava e riguardava, abbandonandosi alla onirica atmosfera.

Tempo 10 minuti e dormiva in catalessi. placida.
Seconda sera ho riattaccato con la manfrina. Lettone, musica, stelle sul soffitto. Tempo 15 minuti e dormiva placida.

Dentro di me gridavo: “Vittoria!Vittoria!”
Terza sera, sono riandata fiduciosa con la routine che ogni decente libro di pedagogia raccomanda per inculcare sane abitudini ai bimbi.
Bella la musica, belle le stelle. Si, si.

Mi sono girata verso di lei aspettandomi le sue  lunghe ciglia chiuse, già immerse nel mondo dei sogni infantili.

Si, si. Come no?
L’ho vista che mi fissava con occhi inquisitori.

Poi mi ha strappato il magico attrezzo-produci-cielo e ha iniziato  a indagare.
Tempo due minuti ha trovato i pulsanti di musica e luce.
Manco a dirlo, a forza di spingere, tempo altri 3 minuti e stavamo sotto le luci stroboscopiche del Cocoricò di Riccione.

Morale: ci siamo alzate e siamo tornate in soggiorno.

Annunci

2 pensieri su “Le magie hanno vita breve

  1. Vuoi i miei? Pensa che io ho la stessa palla e la prima sera che ho provato ad usarla per ipnotizzarli fino al sonno, sai che mi sono ritrovata? Due scimmiette che saltavano sui lettini cercando di acchiappare le stelline stroboscopiche. Altro che calma…a me li ha agitati!!! Abbasso la palla che – per la cronaca – produce musichette inquietanti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...